mercoledì 23 maggio 2012

BBCream? Ma ne sei proprio sicuro?! Parliamone...

Ho ricevuto almeno 5 diverse email in cui mi chiedevate cosa ne pensassi delle bbCream e se fosse il caso di acquistarne una visto che sia avvicina la bella stagione e i soliti fondotinta possono risultare troppo pesanti.

Premesso che anche d'estate io uso il fondotinta liquido senza problemi, ho provato due bbCream di due brand diversi, nello specifico quella della Liz Earle e quella della Garnier, e entrambe non mi son piaciute perchè, avendo la pelle mista (da normale a grassa) queste creme colorate (perchè altro non sono, non credete a tutto ciò che promettono) rendono molto lucida la mia pelle.
Sono molto idratanti questo è vero, ma per chi come me a volte ha la pelle grassa sono troppo, la sensazione finale è fastidiosa, non sono affatto leggere anzi le ho sentite molto pesanti. Ogni due minuti stavo lì con un fazzoletto a tamponare il lucido.

Non pretendo chissà che cosa da una crema colorata, ma se lo spot pubblicitario di una delle due recita così: "Perfezionatore di pelle...uniforma il colorito, illumina, idrata 24h, attenua le imperfezioni e ti garantisce Protezione UV" allora dico no! Uniforma l'incarnato, ma se come me non avete una pelle perfettissima e qualche imperfezione allora questa non vi coprirà nulla! Anzi su di me ho notato che accentuano molto i pori facendoli sembrare più dilatati.

L'altro aspetto negativo che ho riscontrato in generale nelle bbCream è che le colorazioni disponibili sono poche. Signori produttori, non siamo tutte uguali e di conseguenza non ci sono solo tre tipi di carnagione.
Tra l'altro io di secondo nome faccio Mozzarellina e quando ho ordinato dal sito uk.lizearle.com la mia bbCream, mi sono subito lanciata sulla tonalità più chiara. Ovviamente la colorazione che ho scelto non andava bene, no perchè fosse troppo scura ma perchè era troppo chiara, mi sbiancava parecchio.
Al contrario dei fondotinta (per i quali è consigliato prendere uno della propria tonalità se non addirittura di una tonalità più chiara), le bbCream bisogna sceglierle di una o due tonalità più scura del proprio incarnato. 

L'unico aspetto positivo che trovavo nelle bbCream era il fattore di protezione cosa che ormai hanno quasi tutti i fondotinta.

Consiglio le bbCream a coloro che hanno una pelle sana, senza imperfezioni e vogliono solo uniformare l'incarnato e a chi ha una pelle secca e ha bisogno di idratazione. Invece a chi come me ha spesso e volentieri la pelle grassa punterei magari sui fondotinta minerali.

E se proprio non volete rinunciare al fondotinta anche d'estate e siete alla ricerca di qualcosa che sia davvero leggero, vi consiglio di provare o l'ideal flawless invisible coverage foundation dell'avon oppure l'invisible fluid makeup di Estée Lauder (di quest'ultimo ho provato solo un campioncino che ho trovato sul Cosmopolitan di Aprile).
Entrambi hanno una coprenza migliore delle bbCream, non altissima ma riduce sensibilmente rossori e piccole imperfezioni, non lucidano la pelle anzi hanno un leggero effetto opaco (sopattutto quella di Estée Lauder) e non accentuano i pori.

La particolarità di questi fondi sta nelle loro formulazioni che esaltano la naturale tonalità della pelle lasciandola fresca, luminosa e impeccabile. Sono ultra leggeri, ultra traspiranti e soprattutto oli-free (in particolare quello di Estée Lauder).

Tra i due fondi, sicuramente ho preferito di più quello di Estèe Lauder per diverse ragioni:
- maggior confort (effettivamente non si vede, non si sente) e coprenza
- buona durata
- opacizza la pelle
- l'ho applicato senza fissarlo con la cipria

Invece l'invisible coverage foundation dell'avon è un po' meno coprente e mi sbianca leggermente (ho la tonalità Ivory, niente però che non si possa correggere con un po' di blush o bronzer).
In più deve essere necessariamente fissato con della cipria perchè tende leggermente a lucidare. Nonostante questo continuo ad usarlo, non mi dispiace affatto, l'unica cosa forse che non sopporto tanto è la profumazione che trovo un po' troppo forte per i miei gusti.
Invece invisible fluid makeup di Estée Lauder è privo di profumazione e non è comedogenico.

Sono due fondotinta che uniformano l'incarnato senza lasciar traccia con un fattore di protezione diverso: quello dell'avon ha un spf 15 mentre quello di Estée Lauder è 10.
In più le colorazioni disponibili l'ideal flawless dell'avon sono 17 mentre quelle dell'invisible fluid makeup di Estée Lauder sono solo 9.
Ma la differenza sostanziale tra i due sta sicuramente nel prezzo: quello dell'avon ha un costo di 13,95 € mentre quello di Estèe Lauder si aggira intorno ai 40 euro.

Questo è tutto. Spero che questo post possa aiutarvi nella scelta del vostro prodotto per l'estate.
Fatemi sapere cosa ne pensate di questi prodotti, se li avete provati. Se avete intenzione di provarli oppure fatemi sapere quali sono i vostri prodotti preferiti che utilizzate durante l'estate.


2 commenti :

  1. anche io con la mia pelle grassa sono contraria alle bb cream...ma un fondotinta supercoprente da usare anche in estate?help me!

    RispondiElimina

Grazie per aver letto il mio post. I commenti sono l'anima del blog: ogni visita è sempre gradita e ricambiata :)